Criptovalute — che cosa sono — funzionalità e caratteristiche

Cryptocurrency: cosa sono le criptovalute

Cryptocurrency: cosa sono le criptovalute

Cryptocurrency: cosa sono le criptovalute 2048 1375 Sara Ciarbonetti

Nell’articolo di oggi una panoramica sulle Criptovalute e sui 3 siti Web che bisogna assolutamente conoscere per capire questo mondo.

Le Critpovalute: monete o valore

Con l’istituzionalizzazione della moneta elettronica [1], è stato possibile superare il ruolo dello Stato come unico regolatore della pubblica offerta.

Ma “le criptovalute sono monete”?

Diciamo che la moneta tradizionalmente intesa, assolve alcune funzioni proprie che le Criptovalute non possiedono.

Andiamo con ordine, partiamo dalla moneta tradizionale e vediamo quali sono le sue peculiarità. 

La moneta ha funzione di pagamento;

permette di misurare il valore in unità di conto delle attività reali mentre le criptovalute, vuoi per la volatilità del prezzo, vuoi anche per la sua misurazione in unità decimali non possono avere la stessa funzione.

Infine la moneta tradizionale attraverso la politica monetaria anti-inflazionistica della Banca Centrale, assolve anche funzione di riserva e questo le permette di mantenere il suo valore stabile nel tempo. 

Criptovalute: perché si chiamano così

Si chiamano cripto-valute perché la validità all’interno della blockchain viene garantita dalla crittografia. La crittografia è l’insieme delle tecniche e teorie che permettono di cifrare, quindi di rappresentare con dei segni dei testi in chiaro. 

La nuova forma assunta dopo la cifratura, viene chiamata crittogramma.

Forma che sarà di nuovo decifrabile attraverso sistemi più o meno complessi di ritorno al testo di origine con il possesso della chiave. 

Le regole di convalida o protocollo di una transazione sono diverse da criptovaluta a criptovaluta.

Per esempio il Bitcoin si fonda su una struttura ad incentivi basata sul consenso della rete ed è per questo detta  Proof of Work.

Cioè, il primo miner che valida la transazione e quindi aggiunge un nuovo blocco alla catena della blockchain riceve una ricompensa. 

Un meccanismo di consenso più veloce è quello basato sul voto in proporzione ai Token che si hanno ed è chiamato Proof of Stake.

Che cosa sono allora le criptovalute 

Non sono monete in senso tecnico, e neanche strumenti finanziari[2] o di pagamento in senso stretto. [3]

Tuttavia, pur difettando del requisito della patrimonialità, ovvero della oggettiva parametrizzazione secondo il comune modo di intendere i rapporti obbligatori in un determinato momento storico, hanno una funzione economica. 

La Banca Centrale Europea, nel 2015 le ha definite così: “a digital representation of value, not issued by a central bank, credit institution or e-money institution , with, in some circumstances, can be used as an alternative to money”. 

Una rappresentazione digitale di valore che può essere utilizzata come alternativa alla moneta.

E ancora, la direttiva europea : una rappresentazione di moneta digitale che non è emessa e garantita da una banca centrale o da un ente pubblico, non è necessariamente legata a una valuta legalmente istituita, non possiede lo status giuridico di valuta o moneta, ma è accettata da persone fisiche e giuridiche come mezzo di scambio e può essere trasferita, memorizzata e scambiata elettronicamente. 

CoinMarketCap

Dove trovare informazioni sulle Criptovalute?

CoinMarketCap è un portale online che raccoglie dei dati relativi a Bitcoin e tutte le altre Criptovalute presenti sul mercato, col fine di rendere pubbliche le quotazioni delle stesse in un unico sito web.

Risulta quindi molto comodo, in quanto all’interno di un unico sito è possibile reperire dati importanti per ogni Criptovaluta, tra cui:

pastedGraphic.pngPrezzo unitario di ogni Criptovaluta (disponibile in USD, BTC, ETH, XRP, BCH o LTC);

pastedGraphic.pngVolume scambiato nelle ultime 24 ore: quante monete per ogni Criptovaluta sono attualmente in circolo;

pastedGraphic.pngVariazione in percentuale del prezzo nelle ultime 24 ore;

pastedGraphic.pngMarket Cap, ovvero quanto capitale è allocato in tutto il mondo per ogni Criptovaluta;

pastedGraphic.pngLista exchange dove poter acquistare la criptovaluta.

PooCoin 

Passiamo ora alla definizione di Token.

Per Token si intende il valore digitale – gettone che si ottiene dal frazionamento di una criptovaluta, o la titolarità di un diritto su un bene digitale registrato nella blockchain. [4]

Ne esistono un numero davvero incredibile anche dai nomi fantasiosi.

Ad esempio su PooCoin, il mercato di scambio BSC dei nuovi Token immessi, ci sono tutte le meme coin ed i progetti ad alto rischio nel mondo delle ALT coin, nome che conferma il mondo di questi Token poo (m****a coin).

La valutazione economica dei Token si calcola sui volumi delle transazioni in rete: Gross Merchandise Value. 

Quella delle monete tradizionali invece in valori e quindi in output economici (come il PIL ad esempio).

OpenSea

Tra i Servizi applicativi traducibili in Token citiamo a titolo di esempio gli spazi di archiviazione in cloud, la gestione dati, l’elettricità fotovoltaica generata.

Molto diffuso è poi l’utilizzo dei Token nell’ambito del collezionismo. Su OpenSea, il più grande Marketplace per NFT, le card collezionabili 2.0.

Le prime della storia a sono state le Cryptokitties ma oggi ci sono altre  NFT che hanno raggiunto cifre da capogiro.

Beni tokenizzabili per titoli, sempre a scopo meramente illustrativo e non esaustivo: le  quote di azioni, le proprietà su beni mobili o immobili ecc.  

Tenete conto che stabilire il volume delle transazioni è molto importante. Spieghiamo il perché.

In alcuni casi, tipo nelle applicazione blockchain di e-commerce è riconosciuta pacificamente la prassi da parte del venditore, di attendere prima dell’incasso per minimizzare i costi di cambio in valuta fiat.

Ma quindi come si calcola il volume.

 

Calcolo del valore intrinseco del Token

Il volume di cambio e quindi il “valore attuale intrinseco” del Token si calcola con la seguente equazione: 

Prezzo di un token=

 

Dove – T è il valore totale dei servizi nel tempo T – V è la velocità di circolazione del denaro – M sono i Token disponibili per il trading di servizi.

In alternativa con un’altra equazione potrei ottenere  il valore attuale di cambio su base monetaria diversa, ad esempio il dollaro ma non ce ne occuperemo in questo articolo. 

Occorre infatti fare un’altra importante considerazione, cioè che non tutti i coin sono stable, cioè stabili.

E come dicevamo prima potrei dover attendere del tempo prima del cambio.

Per il calcolo dopo n. anni del prezzo del Token:

Dove To è il PIL della rete blockchain nell’anno 0 – gr% il tasso di variazione del volume di mercato – Mn il numero di Token mobili nell’anno n. – dr% il tasso di sconto generalmente compreso tra il 5 ed il 10 % ed è calcolato in base al rischio di mercato.

E-commerce e criptovalute

Possiamo infine concludere con una riflessione.

Avrete forse notato una certa somiglianza delle operazioni in cripto alla disciplina del commercio elettronico.

Come negli e-commerce infatti, avviene una cessione di beni immateriali e/o di servizi attraverso la rete e procedure automatizzate.

Tuttavia, mentre la norma in questione, prevede che l’e-commerce per soddisfare i requisiti di legge debba includere i termini del rapporto obbligatorio, le transazioni cripto no. 

Risulta infatti davvero complesso per chi non conosce la materia trovare informazioni trasparenti ed il rischio di subire ingenti perdite patrimoniali è altamente probabile. 

Diciamo però che il problema non è mai lo strumento tecnologico ma il modo in cui si utilizza.

Ricordiamo che l’articolo non è un invito ad investire in criptovalute, al contrario è un invito per gli utenti a considerare le informazioni di sole fonti affidabili.

Se vuoi conoscere il mondo delle Criptovalute, contattaci per una prima consulenza gratuita.

Note

[1] Moneta elettronica: Art.55, lett.h-ter) della legge n.39 del 1 marzo 2002, attuativa della direttiva 2000/46 CE la moneta elettronica si definisce come “valore monetario rappresentato da un credito nei confronti dell’emittente che sia memorizzato su un dispositivo elettronico, emesso previa ricezione di fondi di valore non inferiore al valore monetario emesso e accettato come mezzo di pagamento da soggetti diversi dall’emittente”.

[2] Strumenti finanziari: art. 1 co. 2, d.lgs. 58/1998 

[3] Strumenti di pagamento: come direttiva 64/2001 CE sono considerati tali gli strumenti che permettono il deposito, prelievo, gestione di un conto, trasferimento di fondi, operazioni di pagamento, addebiti diretti, esecuzione mediante carta, bonifici, operazioni di pagamento il cui consenso venga dato attraverso un dispositivo di telecomunicazione, digitale o informatico e il pagamento sia effettuato all’operatore del sistema o della rete di telecomunicazioni o digitale o informatico. 

[4i Token che conferiscono la titolarità ad ottenere un bene o un servizio sono paragonabile all’istituto del crowdfunding e si allacciano alla disciplina dell’offerta al pubblico ex art. 1336 c.c.

L’emissione di token con diritto di proprietà deve essere sempre concessa da un soggetto autorizzato e nel rispetto norme anti-riciclaggio. d.lgs. 90/2017.

Il token, che da diritto ad una prestazione (deve  seguire le norme del Testo Unico della Finanza, la direttiva MIFID II e norme per gli emittenti della Consob n. 11971/1999) ed è un pò come i titoli di credito ex art. 1992 c.c., ma può anche conferire altri tipi di diritti come ad esempio quello di voto. 

Bibliografia e linkografia 

Bitcoin e criptovalute – Profili fiscali, giuridici e finanziari – Ranieri Razzanti ;

Sviluppare tecnologie blockchain – Michaele Juntao Yuan Guida per creare sistemi decentralizzati su reti distribuite;

Coin Burn – Binance;

Moneta Fiat -IG.com;

Chi siamo

Actomedia crede in un nuovo modo di fare comunicazione.

Actomedia è una Meta-Media Agency, ovvero un’agenzia di comunicazione in grado di produrre contenuti e soluzioni integrate tra loro, utilizzando tecnologie e strumenti differenti.

Dal 2013 offriamo le migliori soluzioni nel campo della consulenza, del marketing, del design e dello sviluppo delle tecnologie digitali grazie al costante aggiornamento delle competenze di tutti i membri del nostro team.

Servizi

Contatti

Actomedia srls
Via Chieti, 5
65121 Pescara (PE)

09:00 – 13:00
15.00 – 18:00

+39.‭‭373.5165912‬‬
+39.380.4358420

mail@actomedia.com

Chi siamo

Actomedia crede in un nuovo modo di fare comunicazione.

Actomedia è una Meta-Media Agency, ovvero un’agenzia di comunicazione in grado di produrre contenuti e soluzioni integrate tra loro, utilizzando tecnologie e strumenti differenti.

Dal 2013 offriamo le migliori soluzioni nel campo della consulenza, del marketing, del design e dello sviluppo delle tecnologie digitali grazie al costante aggiornamento delle competenze di tutti i membri del nostro team.

Servizi

Contatti

09:00 – 18:00
Via Chieti 5 ,
Pescara (PE) 65121
085 9049470
mail@actomedia.com